Food Design, Fotografia Food

Ci occupiamo della progettazione di atti alimentari, di Food Facts; ovvero delle “attività di elaborazione dei processi più efficaci per rendere corretta e gradevole l’azione di esperire una sostanza commestibile in un dato contesto, ambiente o circostanze di consumo”.

Il Food Design prende in analisi i motivi per i quali compiamo un atto alimentare per meglio comprendere come progettarlo e soddisfare in maniera adeguata l’esigenza dell’utente.
Il Food Design si occupa di prodotti edibili, comunicazione, packaging, servizi e luoghi legati alla vendita e al consumo di cibo.

Il Food Design in Dieci Punti

1) Il Food Design si occupa di progetto in campo alimentare.

2) Il Food Design è una specifica area del progetto che si propone di produrre soluzioni efficaci per la fruibilità del cibo in precisi contesti e situazioni.

3) Il Food Design si propone di dare forma alle interfacce e ai servizi nel modo più adeguato alle circostanze in cui il prodotto viene consumato.

4) La producibilità e la serialità di un prodotto o di un servizio sono le condizioni per le quali un progetto può definirsi di Food Design.

5) I principali criteri ai quali un prodotto edibile di Food Design deve sottostare sono: porzionabilità, modularità e formato adeguati al contesto e agli strumenti con i quali verrà consumato.

6) Un progetto di Food Design è realizzato per offrire un servizio ad una o più persone che manifestino determinati bisogni o per rendere più efficace un’azione legata al cibo attraverso uno strumento derivato dal progetto.

7) Food Design significa progettare secondo le modalità tipiche del Design che, ben oltre la ricerca puramente formale o decorativa, implicano la ricerca per l’innovazione dei processi di produzione, distribuzione, consumo.

8) Il Food Design è uno strumento privilegiato e particolarmente efficace per la riqualificazione e la promozione del Territorio attraverso la sua ricchezza enogastronomica.

9) Il progetto di Food Design, per le sue peculiarità legate alla nutrizione, può rientrare nell’area del Social Design e contemplare collaborazioni con enti e associazioni no-profit.

10)Un prodotto di Food Design viene studiato con l’unico scopo di generare benefici al suo Utente. Tutto il processo deve interagire per impedire che l’utente sia esposto a rischi derivati da cattiva progettazione o dalla non adeguata attenzione alle norme di conservazione, alla tecnologia produttiva, all’ergonomia e alla microbiologia legata agli alimenti.

Food Design è anche come presentare al meglio il cibo dal punto di vista estetico attraverso la sperimentazione e la combinazione di forme, colori sapori e odori, il design per il food che studia il packaging e gli utensili per la preparazione e il consumo passando per il design dei luoghi del food, dedicato alla progettazione di spazi per la produzione, la vendita e il consumo di cibo.

Abbiamo le competenze necessarie per offrire un contributo innovativo all’interno di un settore in forte crescita dove l’Italia è punto di riferimento per il mondo.
Il nostro approccio unisce il focus sul settore food alle metodologie del progetto; un processo creativo che è in grado di coordinare

  • la progettazione dei processi, delle modalità e degli ambienti dove i prodotti alimentari sono elaborati, distribuiti e consumati;
  • del cibo dal punto di vista estetico, comunicativo e rappresentativo;
  • delle attrezzature e degli utensili per la preparazione e la fruizione del cibo;
  • delle attività di comunicazione per la promozione dei prodotti alimentari.

Food Design, Fotografia Food